Caliandro Christian

christian-caliandro

Christian Caliandro

email: christiancaliandro@gmail.com

orario di ricevimento il martedì del ciclo B alle ore 11.00 (F01)

docente di:        STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA I
                           STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA II
                           STORIA DELL’ARTE MODERNA
                           LINGUAGGI DELL’ARTE CONTEMPORANEA
                           TEORIA DELLA PERCEZIONE E PSICOLOGIA DELLA FORMA

 

ORARIO RICEVIMENTO CICLO A:

GIOVEDì DALLE ORE 14.00 ALLE ORE 16.00

 

Programma  Storia dell’Arte Contemporanea I a.a.2017.2018

Programma Storia dell’Arte Contemporanea II a.a.2017.2018

Programma Storia dell’Arte Moderna a.a.2017.2018

Programma Linguaggi dell’Arte Contemporanea a.a.2017.2018

Programma Teoria della Percezione e Psicologia della Forma a.a.2017.2018

Nato a in Mottola (TA) il 5 aprile 1979.

Formazione:

 Nel 1997 ha conseguito il Diploma di Maturità Classica presso l’Istituto “Di Cagno Abbrescia” di Bari (votazione: 60/60);

  • Nel 2001 ha conseguito la Laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Pisa, con una tesi su Gabriella Drudi critico d’arte (votazione: 110/110 e lode);
  • Nel 2002 ha conseguito il Diploma di Corso Ordinario in Discipline Storico-artistiche presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, con una tesi sul Concetto di informale in Francesco Arcangeli (votazione: 70/70 e lode);
  • Nel settembre 2006 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Siena, discutendo una tesi dal titolo La trasformazione delle immagini. L’inizio del postmoderno tra arte, cinema e teoria (1977-1983).

Premi:

  • Nel novembre 2006, ha vinto la I Edizione del Premio Nazionale MAXXI-Darc per la Critica d’Arte Contemporanea Italiana, sezione Dottorato.

 Attività scientifica:

  • Dal 2007 al 2009, è stato titolare di un assegno di ricerca post-dottorale presso l’Università IUAV di Venezia, Dipartimento di Arti e Disegno Industriale, ed è stato uno dei membri del gruppo di ricerca sul Distretto Culturale Evoluto (Progetto DiCE), diretto dal prof. Pier Luigi Sacco;
  • Nel 2008 è stato membro del comitato organizzativo dell’ESA-European Sociological Association Conference, Arts, Culture and the Public Sphere: Instrumental and Expressive Values in Sociological and Economic Perspectives”, 4-8 novembre, Università IUAV-Palazzo Badoer, Venezia;
  • Tra il 2010 e il 2011 è stato titolare di un assegno di ricerca post-dottorale presso la Fondazione Università IULM di Milano, e ha curato, sotto la direzione scientifica del Prof. Pier Luigi Sacco, lo studio su Il sistema delle Industrie Culturali e Creative in Lombardia: elementi per un nuovo modello di competitività territoriale, commissionato dalla Regione Lombardia alla Fondazione Università IULM;
  • Nel 2011 ha coordinato il gruppo di ricerca per la prima sezione (“Torino in Italia e nel mondo: tendenze dallo scenario nazionale ed internazionale”) del progetto Arte Contemporanea a Torino – Rapporto 2010, promoted by CRT Foundation, Associazione Torino Internazionale and IULM University;
  • Dal 2011 al 2013, è stato docente di “Media e narrative urbane” presso la Facoltà di Arti, Turismo e Mercati dell’Università IULM di Milano.
  • Dal gennaio 2014 è membro del comitato scientifico di Symbola Fondazione per le Qualità Italiane.

Conoscenza delle lingue:

  •  Inglese parlato e scritto: ECCELLENTE;
  • Francese parlato e scritto: BUONA.

Conferenze:

  •  Creative Construct: Building for Culture and Creativity”, Farimont Château Laurier, Ottawa, Canada, 29 aprile – 1 maggio 2008: intervento dal titolo “System Wide Cultural District: Mapping and Clustering the Tangible and Intangible Cultural Asset for the Reshaping of the Regional Clusters in the Region of Veneto, Italy”;
  • ESA-European Sociological Association Conference, Arts, Culture and the Public Sphere: Instrumental and Expressive Values in Sociological and Economic Perspectives”, 4-8 novembre, Università IUAV-Palazzo Badoer, Venezia, con una presentazione dal titolo “Auratic Art and the Construction of a Postmodern Identity”;
  • 9th ESA-European Sociology Association Conference, European Society or European Societies?, 2-5 settembre 2009, ISCTE, Lisbona, Portogallo, con una presentazione dal titolo “Production, Ready-made and Reproduction: Considering Transformation in Artworks and Artworlds”;
  • UNG-ETCAEH Conference 2010, Creative Cities: Which (Historic) Urban Landscape?, 19-20 febbraio 2010: presentazione con Pier Luigi Sacco dal titolo “Hyper-narrativization of the City and the Case of ‘Voltepulciano’”;
  • 2nd EMUNI Research Souk, Living Together in the Multi-cultural Society, 15 june 2010, IULM University, Milan: presentazione dal titolo “Hyper-narrativisation of the City and the Case of ‘Voltepulciano’”;
  • IVSA International Visual Sociology Association 2010 International Conference, 20 july 2010, University of Bologna: presentazione dal titolo “Hyper-narrativisation of the City and the Case of ‘Voltepulciano’”.

 Esperienze di studio all’estero:

  • Borsa di studio di 1 mese presso l’École Normale Supérieure di Parigi (giugno-luglio 2000);
  • Periodo di studio di 4 mesi a New York (luglio-ottobre 2004);
  • Periodo di studio di 1 mese a Shangai e a Pechino, Cina (agosto 2005).

Collaborazioni editoriali:

  • Dal 2004 al 2011, ha collaborato regolarmente con la rivista d’arte e cultura contemporanea “Exibart”, curando le rubriche inteoria e essai;
  • Dal 2011 collabora regolarmente con “Artribune”, per cui dirige le rubriche inpratica e Cinema;
  • Collabora con “alfabeta2”, “minima&moralia”, “doppiozero”; ha scritto inoltre articoli per i quotidiani “Il Fatto Quotidiano” e “Il Corriere del Mezzogiorno”, e per le riviste “alfabeta2”, “Domus”, “Inside”.

Curatela di mostre:

  • Ha curato numerose mostre personali (tra cui quelle di Michael Bevilacqua, Pesce Khete, Ward Shelley presso The Flat-Massimo Carasi, Milano tra il 2010 e il 2012, di Nina Surel presso Claudio Poleschi Arte Contemporanea, Lucca e di Antonio De Pascale presso Paolo Deanesi Gallery, Rovereto nel 2013 il progetto artistico Taranto Opera Viva di Alessandro Bulgini nel 2015 con Alessandro Facente, Giorgio Pignotti // Ritratto_01 presso la Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini”, Ascoli Piceno nel 2016) e collettive, tra cui: The Idea of Realism // L’idea del realismo (2013) e Concrete Ghost // Fantasma concreto (2014) all’interno del progetto “Cinque Mostre” presso l’American Academy in Rome; Amalassunta Collaudi. Dieci artisti e Licini presso la Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini”, Ascoli Piceno (2014); Sironi-Burri: un dialogo italiano (1940-1958) presso lo spazio CUBO (Centro Unipol Bologna, 2015); RIFTS_Abate, Angelini, Veres (Artcore, Bari 2015); il progetto Opera Viva Barriera di Milano a Torino, commissionato dalla fiera “FlashBack” (2016).

 

Curatela di progetti culturali:

 

  • “Storia come natura: gli anni Settanta di Carlo Zauli”, serie di conversazioni (maggio-settembre 2011) promossa dal Museo Carlo Zauli di Faenza e dalla Galleria Bianconi di Milano in occasione del decennale della scomparsa dell’artista ceramista e della fondazione del museo, che trovava il suo punto di partenza in uno studio monografico sulla serie dei Vasi sconvolti realizzata da Carlo Zauli nella seconda metà degli anni Settanta e che sviluppava una riflessione articolata sull’immaginario culturale italiano negli anni Settanta e sulle trasformazioni sociali del decennio. Le conversazioni hanno coinvolto scrittori, studiosi, artisti tra cui: Antonio Scurati, Massimiliano Panarari, Marco Belpoliti, Giorgio Vasta, Marcello Fois, Christian Uva, Eva Frapiccini, Alberto Mugnaini.
  • Workshop Quando l’economia incontra la cultura, realizzato con Filippo Taddei il 9 maggio 2013 presso l’ex-Convento di S. Francesco a Bagnacavallo e promosso dal Comune di Bagnacavallo (RA);
  • Workshop La funzione trasformatrice della cultura, realizzato il 6 giugno 2013 presso il Museo Civico e promosso dal Comune di Bagnacavallo (RA);
  • Giornata seminariale sui Distretti Culturali presso la Provincia di Bologna, 27 novembre 2013;
  • evento speciale (16 febbraio 2014, S. Benedetto del Tronto) dedicato al documentario Puppet (David Soll 2010) dedicato allo spettacolo Disfarmer (2009) dell’artista e performer statunitense Dan Hurlin: la proiezione, preceduta da una conversazione con l’autore e con lo scrittore Giorgio Vasta, è promossa da Fondazione Libero Bizzarri e ArteContemporaneaPicena;
  • direttore scientifico e curatore di Un Paese. Raccontare il presente italiano, progetto letterario promosso dall’Associazione Anthem in collaborazione con il Comune di Bagnacavallo (RA) dal 4 al 6 aprile 2014: scrittori appartenenti a generazioni differenti riuniti per raccontare l’Italia e il suo presente, in una due giorni di presentazioni dense e agili con racconti, riflessioni, ritratti, discorsi;
  • da ottobre 2014 è responsabile scientifico del progetto di social media communication “Tweetarte” per la società Nomos Ricerche (Roma).

 

Attività didattica:

 

  • Nel corso dell’anno accademico 2002-2003, ha tenuto un corso propedeutico allo studio della Storia dell’Arte Contemporanea (marzo-giugno 2003) per gli allievi del IV e del V anno del Liceo Magistrale di Siena;
  • Nel corso dell’anno accademico 2003-2004, ha tenuto due lezioni su Matthew Barney, “Cremaster Cycle” (1994-2002) per gli allievi del II e del III anno della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Siena (nell’ambito del Corso di Cinema e Fotografia, Sala Cinema della Facoltà di Lettere – Certosa di Pontignano, dicembre 2003 – gennaio 2004), una serie di lezioni sul Tema del doppio nel cinema e nel video contemporanei / The ‘double’ in contemporary cinema and video (Corso di Cinema e Fotografia, Certosa di Pontignano, febbraio-maggio 2004) per gli allievi del II anno della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte, e quattro lezioni di Storia dell’Arte e dell’Architettura Contemporanea (Istituto T. Sarrocchi, febbraio-giugno 2004) per gli allievi del I anno della SSIS Toscana;
  • Nel corso dell’anno accademico 2004-2005, ha tenuto un corso su Complotto e realtà nel cinema degli anni Settanta / Conspiracy and Reality in the Cinema of the ’70s per gli allievi del III anno della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte (Corso di Cinema e Fotografia, Villa Glicine, novembre-dicembre 2004), un corso sul Realismo nel cinema postmoderno / Realism in Postmodern Cinema per gli allievi del II anno (Corso di Cinema e Fotografia, Certosa di Pontignano, gennaio-maggio 2005) e una serie di tre lezioni su Arte e Cinema all’inizio del Postmoderno / Art and Cinema at the Beginning of Postmodernism (Istituto T. Sarrocchi, giugno 2005) per gli allievi del I anno della SSIS Toscana;
  • Nel maggio 2005 è stato nominato Cultore della Materia presso il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena;
  • Nel corso dell’anno accademico 2005-2006, ha tenuto un corso su Il New American Cinema e la Nuova Hollywood degli anni Settanta. Da “Gangster Story” (1967) di Arthur Penn a “Re per una notte” (1983) di Martin Scorsese / New American Cinema and New Hollywood during the Seventies. From Arthur Penn’s “Gangster Story” (1967) to Mrtin Scorsese’s “King of Comedy” (1983) per gli allievi del II anno della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte (Corso di Cinema e Fotografia, Certosa di Pontignano, gennaio-giugno 2006), e una serie di tre lezioni su L’arte postmoderna / Postmodern Art (Istituto T. Sarrocchi, giugno 2006) per gli allievi del I anno della SSIS Toscana;
  • Nel giugno 2006, ha tenuto una serie di tre seminari su Arte e Cinema nella postmodernità per gli allievi del I anno della SSIS Toscana;
  • Nel giugno del 2007, ha tenuto due seminari su L’inizio del postmoderno tra arte, cinema e teoria per gli allievi del I anno della SSIS Toscana;
  • Nell’ottobre 2007, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia dell’Arte (prof. Pier Luigi Sacco), Dipartimento di Arti Visive e Design dell’Università IUAV di Venezia;
  • Nel maggio del 2008, ha tenuto una serie di tre seminari su Il postmoderno tra prima e seconda fase (1977-2001) per gli allievi della SSIS Toscana;
  • Nel giugno 2008, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia della Moda (dott. Guido Ferilli) dell’Università IUAV, sede di Treviso;
  • Nell’ottobre 2008, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia dell’Arte (prof. Pier Luigi Sacco), Dipartimento di Arti Visive e Design dell’Università IUAV di Venezia;
  • Nel giugno 2009, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia della Moda (dott. Guido Ferilli) dell’Università IUAV, sede di Treviso;
  • Nell’ottobre 2009, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia della Moda (prof. Pier Luigi Sacco) dell’Università IUAV, sede di Treviso;
  • Nel giugno 2010, ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito del corso di Economia della Moda (dott. Guido Ferilli) dell’Università IUAV, sede di Treviso;
  • Nel 2011 ha svolto attività di supporto didattico nell’ambito dei corsi di Economia della Cultura e di Cultural Wikinomics dell’Università IULM di Milano;
  • Dal 2011 al 2014, è stato docente di “Media e narrative urbane” presso la Facoltà di Arti, Turismo e Mercati dell’Università IULM di Milano.

 

Pubblicazioni   

Monografie:

  • La trasformazione delle immagini. L’inizio del postmoderno tra arte, cinema e teoria, 1977-’83, Electa-Mondadori, Milano 2008;
  • (con Pier Luigi Sacco) Italia Reloaded. Risvegliare il Paese, con la cultura, Il Mulino, Bologna 2011;
  • Italia Revolution. Rinascere con la cultura, Bompiani, Milano 2013;
  • depackaging design (con Mario Suglia), depackaging edizioni, Roma 2013;
  • UIBM 1884-2014, sezione storico-artistica “Intanto in Italia”, Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta contro la Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, Roma 2014.

 

Sia Italia Reloaded che Italia Revolution hanno suscitato un ampio dibattito nell’arena cuturale; sono stati presentati e discussi nell’ambito di numerosi eventi culturali in tutta Italia (tra cui Festival dell’Economia di Trento, festival dell’arte Contemporanea di Faenza, Isola delle Storie di Gavoi, festival di architettura Demanio Marittimo KM278 di Marzocca di Senigallia), con la partecipazione di protagonisti della scena culturale, politica ed economica del Paese, tra cui: Franco Cassano, Silvia Godelli, Achille Bonito Oliva, Angela Vettese, Paolo Legrenzi, Renato Soru, Paolo Mieli, Pietro Marino, Annibale D’Elia, Ugo Mattei, Massimo Bray, Antonio Scurati, Alessandro Bertante, Alessandro Leogrande, Giorgio Vasta.

 

 

Saggi e schede critiche:

 

  • Gabriella Drudi: l’oscillazione critica tra America e Italia, in: AA. VV., Toti Scialoja, catalogo della mostra (a cura di Fabrizio D’Amico), Ferrara, Palazzo dei Diamanti giugno – settembre 2002, pp. 123-130;
  • “Presente perpetuo” e realismo postmoderno, “Contemporanea”, a. 2006, n. 4, , pp.169-189;
  • VII.16. Andy Warhol, “Myths”, 1981 (scheda critica), in San Nicola. Splendori d’arte d’Oriente e d’Occidente (a cura di Michele Bacci), Skira, Milano 2006, pp. 366-367;
  • L’immagine-corpo della donna nell’Italia contemporanea, in: Leonardo Palmisano, La città del sesso. Dominazioni e prostituzioni tra immagine e corpo, Caratteri Mobili, Bari 2010;
  • (con Pier Luigi Sacco) “Identità portatili: l’aura nell’epoca della sua riproducibilità tecnica”, Studi e Note di Economia, a. XVII, n. 1-2012, pagg. 149-173;
  • (con Pier Luigi Sacco), “Torino in Italia e nel mondo: tendenze dallo scenario nazionale ed internazionale” in Arte Contemporanea a Torino – Rapporto 2010, Allemandi, Torino 2011;
  • “Ultranarrazioni della città: lo strano caso di ‘Voltepulciano’”, Critical Grounds 02, Arshake, maggio 2014 (http://www.arshake.com/wp-content/uploads/2014/06/Critical-Grounds_02-C.Caliandro.pdf);
  • L’Idea del Realismo // The Idea of Realism, in L’Idea del Realismo // The Idea of Realism, catalogo della mostra, American Academy in Rome, Maretti Editore 2013;
  • Fantasma Concreto // Concrete Ghost, in Time & Again, catalogo della mostra, American Academy in Rome, Posa Edizioni 2014.
  • Amalassunta Collaudi: attualità di Licini, in Amalassunta Collaudi. Dieci artisti e Licini, catalogo della mostra, Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini”, Ascoli Piceno, Posa Edizioni 2014;
  • “Il sistema-mondo italiano dell’arte contemporanea nell’era della crisi: declino o rinascita?”, in Symbola Fondazione per le Qualità Italiane (a cura di), Rapporto 2014 – Io sono cultura. L’Italia della qualità e delle bellezza sfida la crisi, Quaderni di Symbola, Roma 2014 (http://www.symbola.net/assets/files/Io%20sono%20Cultura%202014%20Completa_1404117089.pdf);
  • “African-Italian identity in Italian Cinema and Literature, 1946-1982”, in Nero su Bianco, cat. della mostra a cura di Robert Storr, Peter Benson Miller e Lyle Ashton Harris, American Academy in Rome, Nero Publishing, Roma 2015, pp. 99-106;
  • “Mariagrazia Pontorno, ovvero, di vita natura spazi ascensioni cieli radici”, in Mariagrazia Pontorno, cat. della mostra, Fondazione Noesi-Studio Carrieri Martina Franca, Maretti Editore, San Marino 2015, pp. 5-15;
  • Sironi-Burri: un dialogo italiano (1940-1958), CUBO-Centro Unipol Bologna 2015;
  • Conclusioni, in Creative in Puglia, a cura di Symbola e Distretto Produttivo Puglia Creativa, novembre 2015, pp. 85-90 (http://www.symbola.net/assets/files/Progetto_Puglia_1447240121.pdf);
  • Gian Marco Montesano, “Era una notte che pioveva”, in cat. della mostra, Santuario di Santa Maria della Vita 19 dicembre 2015-31 gennaio 2016, Bononia University Press, Bologna 2015, pp. 7-10;
  • Città. Arte, realtà, immaginario urbano, in A. Marino, M. Vinella (a cura di), Keywords. Decalogo per una formazione dell’arte contemporanea, FrancoAngeli, Milano 2016, pp. 123-142 e Conversazione con Gian Maria Tosatti, ivi, pp. 143-147;
  • Burri: di piccolezza, povertà, perdita, umiltà, in L. Caruso, S. Verini (a cura di), Alberto Burri. Le dimensioni della materia, cat. della mostra, Podesteria di Michelangelo, Chiusi della Verna, 9 luglio-11 settembre 2016pp. 6-7.

 

Curatele e traduzioni:

  • Editor: I Quaderni del festival dell’arte Contemporanea/01 – Futuro Presente / Present Continuous, Mondadori Electa, Milano 2009;
  • Chief Editor: I Quaderni del festival dell’arte Contemporanea/02 – On biennials / Tutto sulle biennali, Mondadori Electa, Milano 2010;
  • (con Pier Luigi Sacco) Simon Roodhouse, Cultura da vivere: i centri di produzione creativa che rendono le città più vivibili, più attive, più sicure, Silvana Editoriale, Milano 2010.